Design, biomeccanica e ingegneria

Una linea perfetta e raffinata che racchiude 25 anni di esperienza rigorosamente Made in Italy nella ricerca tecnologica per la produzione dei migliori dispositivi per l'allenamento.
L'unicità dei nostri sistemi ha radici lontane. Nel 1985 TECA entra nel mondo del fitness e nel 1986 nascono le prime macchine isotoniche. Immediatamente abbiamo dimostrato le nostre capacità innovative nel 1989 inventando la prima macchina bi-articolare presente sul mercato. L'Advanced Hack Squat, una creazione davvero speciale di TECA, ha consentito per la prima volta di allenare i quadricipiti riproducendo il movimento dello squat tradizionale con bilanciere: conosciuto a livello mondiale per la sua peculiarità, è dotato dell'esclusivo pantografo ad assetto variabile che consente allo schienale di accompagnare il tronco durante l’esercizio con un movimento basculante.

La stessa particolarità ha determinato il successo mondiale dell'Advanced Leg Press, la prima pressa con pedana basculante che consente un migliore appoggio del piede durante l'intero movimento di spinta. La Leg Press con pedana basculante riduce le pressioni sul tratto lombare che causavano gravi infortuni agli atleti che alzavano carichi rilevanti con la leg press tradizionale.

L’innovazione è diventata la nostra firma: nel 1990 abbiamo introdotto "Flexus", la prima macchina isotonica con il tubolare tondo, seguita, nel 1991, dalle prime macchine con dispositivi basculanti e a pantografo per rendere più sicuro il movimento.

Sempre affascinati dalla perfezione del movimento, nel 1993 abbiamo sviluppato macchine convergenti e divergenti e oggi tutte le macchine della linea isotonica sono biomeccanicamente perfette e sono state progettate tenendo in considerazione i più moderni criteri dell'antinfortunistica. Grazie a sistemi avanzati, come il dispositivo R.O.M. presente su tutti i modelli, la linea isotonica Teca è l'ideale sia per il fitness sia per la riabilitazione e offre alle palestre e a chi si allena i concreti vantaggi di una progettazione d'avanguardia e di un continuo sviluppo tecnologico.

Range of Motion

La scarsa mobilità articolare è spesso legata a cattivi equilibri muscolari che possono evolversi in fastidio e in dolore articolare. Le articolazioni si muovono attraverso gradi articolari fisiologici definiti range di movimento o R.O.M (Range of Motion); quando questi gradi articolari sono ridotti o vengono superati, si verificano disequilibri muscolo scheletrici.
Con il Rom si evitano inutili e rischiosi traumi che si potrebbero verificare con un allenamento senza il controllo del range di movimento. Per questo abbiamo deciso di aiutare tutti gli istruttori ad allenare i loro clienti, dallo sportivo all'anziano, da chi necessita di recupero funzionale a chi cerca un valido metodo di prevenzione, producendo delle contrazioni in range di movimento fisiologico che li alleni con efficacia mettendoli al riparo da inutili rischi.

Joomla SEF URLs by Artio